TIRANNIDE indistintamente appellare si debbe ogni qualunque governo, in cui chi è preposto alla esecuzion delle leggi, può farle, distruggerle, infrangerle, interpretarle, impedirle, sospenderle; od anche soltanto deluderle, con sicurezza d'impunità. E quindi, o questo infrangi-legge sia ereditario, o sia elettivo; usurpatore, o legittimo; buono, o tristo; uno, o molti; a ogni modo, chiunque ha una forza effettiva, che basti a ciò fare, è tiranno; ogni società, che lo ammette, è tirannide; ogni popolo, che lo sopporta, è schiavo.

Vittorio Alfieri
(1790)


martedì 19 agosto 2014

Caraglio (CN). «L’Enigma Escher. Paradossi grafici tra arte e geometria».




«L’Enigma Escher. Paradossi grafici tra arte e geometria».



È il titolo della mostra antologica di 130 opere di Maurits Cornelis Escher, uno dei miti del ‘900 nel panorama della produzione grafica contemporanea europea, inaugurata al Filatoio rosso di Caraglio (CN). Sarà visitabile fino al 31 agosto.



Maurits Cornelis Escher è uno dei più famosi grafici ed illustratori di tutti i tempi. Le sue immagini, geniali e visionarie, appartengono di fatto alla cultura visiva di milioni di persone.

Ha saputo confrontarsi con i temi dell 'universo geometrico e numerologico misurandosi con i concetti di spazio e d infinito e, quindi, di tempo e di eternità, che sono alcuni dei misteri con i quali si commisura l 'esistenza umana.



La mostra L 'enigma Escher. Paradossi grafici tra arte e geometria intende far emerge il rapporto di Escher con il tessuto artistico della sua epoca e quelle passate, il dialogo tra la sua produzione e le opere (esposte in mostra) di altri importanti autori, in una consonanza di riferimenti stilistici e visioni artistiche che partono dal Medioevo, intersecano gli spazi dilatati di Piranesi, passano attraverso le linee armoniose del Liberty e si appuntano sulle avanguardie del Cubismo, del Futurismo e del Surrealismo.




La mostra è aperta al pubblico con i seguenti orari:

da giovedì a sabato 14.30 - 19

domenica e festivi 10 – 19