TIRANNIDE indistintamente appellare si debbe ogni qualunque governo, in cui chi è preposto alla esecuzion delle leggi, può farle, distruggerle, infrangerle, interpretarle, impedirle, sospenderle; od anche soltanto deluderle, con sicurezza d'impunità. E quindi, o questo infrangi-legge sia ereditario, o sia elettivo; usurpatore, o legittimo; buono, o tristo; uno, o molti; a ogni modo, chiunque ha una forza effettiva, che basti a ciò fare, è tiranno; ogni società, che lo ammette, è tirannide; ogni popolo, che lo sopporta, è schiavo.

Vittorio Alfieri
(1790)


domenica 4 gennaio 2015

Bread and Roses (Pane e Rose)



Abbiamo visto “Pride” bel film sulla solidarietà di una comunità gay allo sciopero dei minatori inglesi contro la politica antioperaia del governo Thatcher. Ci ha colpito per la sua intensità e bellezza la scena in cui una giovane si alza durante una riunione di minatori e inizia a cantare una vecchia canzone wobblie, nata nel 1912 durante uno sciopero di operaie tessili americane. Ad una ad una tutte le donne presenti si alzano e si uniscono al canto. Una sequenza bellissima e commovente che da sola rende il film meritevole di essere visto. Ecco il testo integrale della canzone.

Pane e Rose

Mentre marciamo, marciamo nello splendore del giorno
Milioni di scure cucine , di grigie fabbriche
Vengono sfiorate da un sole radioso ed improvviso
Perché la gente ci sente cantare “pane e rose, pane e rose”

Mentre marciamo, marciamo, combattiamo anche per gli uomini
Perché sono figli delle donne e noi li mettiamo al mondo
Le nostre vite non saranno più sudore dalla nascita alla tomba
I cuori possono morire di fame tanto quanto i corpi, dateci il pane, ma dateci anche le rose

Mentre  marciamo,marciamo, innumerevoli donne morte
Passano piangendo e cantando la loro vecchia canzone del pane
I loro spiriti oppressi hanno conosciuto poca arte, amore e bellezza
Sì, combattiamo per il pane, ma anche per le rose

Mentre marciamo, marciamo, apriamo la strada a giorni più grandi
Non più l’oppressa e la parassita
Dieci a lavorare mentre una riposa
Ma dividiamo  le gioie della vita, pane e rose, pane e rose“


Per ascoltare il canto: