TIRANNIDE indistintamente appellare si debbe ogni qualunque governo, in cui chi è preposto alla esecuzion delle leggi, può farle, distruggerle, infrangerle, interpretarle, impedirle, sospenderle; od anche soltanto deluderle, con sicurezza d'impunità. E quindi, o questo infrangi-legge sia ereditario, o sia elettivo; usurpatore, o legittimo; buono, o tristo; uno, o molti; a ogni modo, chiunque ha una forza effettiva, che basti a ciò fare, è tiranno; ogni società, che lo ammette, è tirannide; ogni popolo, che lo sopporta, è schiavo.

Vittorio Alfieri
(1790)


mercoledì 6 gennaio 2016

Cento anni di storia operaia a Genova



8 gennaio 2016 - dalle 18.00 a Il Grimaldello spazio di documentazione in via della Maddalena 81R - Genova - presentazione di


CENTO ANNI DI STORIA OPERAIA: LA CAMERA DEL LAVORO DI SESTRI PONENTE E L'UNIONE SINDACALE ITALIANA

di GUIDO BARROERO

Una storia d’altri tempi, una storia di cui abbiamo perso la memoria.
La storia della Camera del Lavoro di Sestri, roccaforte del sindacalismo rivoluzionario fino all’avvento del fascismo, è stata dimenticata o rimossa……..


L’ultimo libro di Guido, uscito quando lui ci aveva appena lasciati, verrà introdotto da Marco Genzone