TIRANNIDE indistintamente appellare si debbe ogni qualunque governo, in cui chi è preposto alla esecuzion delle leggi, può farle, distruggerle, infrangerle, interpretarle, impedirle, sospenderle; od anche soltanto deluderle, con sicurezza d'impunità. E quindi, o questo infrangi-legge sia ereditario, o sia elettivo; usurpatore, o legittimo; buono, o tristo; uno, o molti; a ogni modo, chiunque ha una forza effettiva, che basti a ciò fare, è tiranno; ogni società, che lo ammette, è tirannide; ogni popolo, che lo sopporta, è schiavo.

Vittorio Alfieri
(1790)


lunedì 29 agosto 2016

Archeologia. Ha 6500 anni il più antico gioiello del mondo



A Tell Yunatsite, in Bulgaria, scoperto il più antico gioiello del mondo. Un elemento in oro di una collana di oltre 6500 anni fa. Una scoperta affascinante.

Nei Balcani spunta il primo gioiello

Poche settimane fa è stato ritrovato il più antico oggetto d’oro mai scoperto, risalente a circa 6.500 anni fa. Si tratta di un «vago di collana» di tre millimetri, rinvenuto a Tell Yunatsite, nei pressi della città moderna di Pazardzhik, nella Bulgaria meridionale. Gli scavi condotti da archeologi bulgari e statunitensi hanno messo in luce le poderose ed estese strutture del primo centro urbano europeo, popolato da gruppi umani giunti dall’Anatolia intorno a 8.000 anni fa. In questa parte dei Balcani si trovano importanti miniere di rame e oro e durante il V millennio a.C. le comunità umane perfezionarono con sorprendente rapidità i procedimenti necessari a estrarre e lavorare il metallo.



Tale sviluppo fu accompagnato da un notevole incremento demografico, da complesse forme di organizzazione sociale e dal commercio di metalli, materie prime e manufatti di pregio su lunghe distanze. La necropoli rinvenuta nella città di Varna, sul Mar Nero, comprende circa 300 sepolture che esprimono credenze religiose sofisticate e contengono il più antico tesoro del mondo: oltre sei chili di oro composti da circa tremila perline, placchette, anelli, bracciali, pettorali, «scettri» e diademi. Nella sola sepoltura di un uomo di 40-45 anni sono stati rinvenuti oggetti personali di raffinata fattura per un peso di 1,5 chilogrammi d’oro.

La recentissima scoperta del piccolo ornamento d’oro a Tell Yunatsite, più antico dei corredi di Varna, potrà aiutare a comprendere le circostanze e le dinamiche dello straordinario sviluppo della produzione metallurgica all’origine dell’esplosione di ricchezza delle popolazioni balcaniche durante il V millennio a.C.


Il Corriere della sera – 28 agosto 2016